Luciana Di Nino
News

Tutte le ultime Novità


PRESENTAZIONE
La mia ricerca, da oltre un decennio, è tesa al superamento del limite di demarcazione tra l'informale e il figurativo.
La scoperta della matericità mi ha consentito di elaborare una tecnica mista che unisce vari elementi pittorici, talora contrastanti, al limite della compatibilità.
Questo contrasto sembra evidenziare i vari conflitti che emergono dal profondo dell'essere, irrisolti e forse irrisolvibili.
Gli atavici legami sembrano spiegare lo sfondo materico, pieno di segni, di grumi, di elementi che visivamente e compositivamente sembrano prevalere sulla figura, esile, dubbiosa che timidamente prova ad emergere dal fondo, tenta di trovare la propria vera identità.
La figura trova difficoltà ad affermarsi, ad essere autonoma, ad imporsi sullo sfondo, sulle tracce del passato.
La nevrotizzante routine impedisce di trovare pace, di fare silenzio, di placare le ansie antiche, anzi le accentua.
Sembro lo strumento inconsapevole del seguente messaggio:

tutto scorre, tutto passa.

Restano le memorie e i segni indelebili di un'espressione artistica che ha cercato di superare la caducità dell'esistenza, rinsaldando e rendendo eterno, tangibile, il legame con l'Assoluto.

L’autrice

Pescara, 30 luglio 2001